Il tradizionale appuntamento della Prima della Scala di Milano, il 7 dicembre vede in scena quest'anno l'Andrea Chénier di Umberto Giordano con la regia di Mario Martone Sul podio il direttore musicale dell', Riccardo Chailly, e sul palcoscenico Anna Netrebko insieme al marito Yusif EyvazovAndrea Chénier è un titolo  del repertorio verista. Fu battezzato nel 1896 e fu rappresentato l'ultima volta al Piermarini nel 1985. Ora torna con la direzione di Chailly che nel 2018 festeggerà quarant'anni di attività alla Scala. "E' l'opera dei milanesi - ha spiegato il maestro Chailly - fu un trionfo la prima del 1986 e quando è stata ripresa qui è stata sempre un successo".

I manifesti di 'Andrea Chénier' porteranno la firma del pittore Ernesto Tatafiore. L'immagine, un ritratto immaginario del poeta protagonista dell'opera, è stata realizzata appositamente per la Prima scaligera e rappresenta l'ideale continuazione di un ciclo di opere dedicate da Tatafiore alla Rivoluzione francese. Tatafiore aveva già firmato il manifesto per 'La morte di Danton' di Georg Büchner andata in scena a Torino nel 2015 per la regia di Mario Martone: "il rimando tra le due immagini - si legge nella nota - arricchisce l'intreccio tematico che lega le due produzioni che in modi e con mezzi diversi indagano le speranze e i drammi politici e umani seguiti alla Rivoluzione".

 

- LA TRAMA DELL'OPERA. Chi di voi conosce la storia di Andrea Chénier? Mettete nell'ordine cronologico giusto i quattro quadri dell'opera:

A. Nel cortile della prigione. Andrea Chénier, assistito dall'amico Roucher, scrive i suoi ultimi versi mentre sta per morire. Gerard ha tentato di salvarlo, ma Robespierre non ha accettato di riceverlo. Aiutata da Gerard, Maddalena riesce ad ottenere un colloquio con Chénier e a corrompere la guardia. All'alba, quando i soldati vengono a prelevare i condannati, prende il posto di una prigioniera, Idia Legrey, e le dona il suo lasciapassare. Siede così sul carro dei condannati a fianco dell'uomo che ama. I due amanti si dirigono sereni verso la morte, rapiti nell'estasi del loro amore. In un angolo Gerard piange amaramente.

B. Nel tribunale rivoluzionario. La Francia ha bisogno di denaro e soldati. Gerard, ormai guarito, cerca di convincere la folla a fare una donazione per la causa di eguaglianza nella quale crede fermamente. Una vecchia popolana cieca, Madelon, offre alla patria il suo unico nipote quindicenne, mentre l'"Incredibile", rimasto da solo con Gerard, lo costringe ad accusare Chénier, che intanto era stato arrestato. Gerard è incerto, ma l’amore per Maddalena lo convince a denunciare il rivale. Maddalena, sconvolta, si offre a Gerard perché salvi la vita di Chénier. Questi, commosso, farà di tutto per salvare il giovane. Durante il processo, Chénier si difende da ogni accusa e Gerard, pentito di aver detto il falso allo scopo di sbarazzarsi del rivale, ritratta la denuncia. Questo però non basta a scagionarlo e Chénier viene condannato a morte. Maddalena, confusa tra la folla, piange disperatamente.

C. Si svolge a Parigi nelle vicinanze del ponte Peronnet nel periodo del terrore di Robespierre. Chénier, diventato un bersaglio del governo rivoluzionario, viene continuamente pedinato da un "Incredibile" messogli alle costole da Gerard, divenuto ormai un capo della rivoluzione. Una donna sconosciuta gli scrive da tempo chiedendo protezione. E’ Maddalena di Coigny, la cui madre è stata uccisa dai rivoluzionari,  che è costretta a vivere nascosta e ridotta in povertà. Le offre aiuto la serva mulatta Bersi che si prostituisce per guadagnare dei soldi per sé e per l'ex padrona. Chénier viene invitato dall'amico Roucher a partire per evitare di essere catturato dai rivoluzionari, ma il giovane vuole prima conoscere la misteriosa donna delle lettere. Una sera, i due giovani si incontrano vicino al ponte e Chénier riconosce subito Maddalena; non è più la ragazza altera della festa, ma una donna profondamente cambiata. Fra i due divampa subito l'amore ma, all’improvviso, avvertito dall’"Incredibile", irrompe Gerard, ancora innamorato di Maddalena. I due si affrontano in duello mentre Maddalena fugge. Chénier ferisce gravemente l’avversario e questi, per amore di Maddalena, consiglia al suo rivale di fuggire con la donna che ama, poiché è ricercato dai rivoltosi. Al popolo che accorre dichiara di non conoscere l'uomo che lo ha ferito.

D. L'azione si svolge nella serra del Castello di Coigny. Nonostante la rivoluzione francese sia già alle porte, la vita della nobiltà francese prosegue immutata e serena. La contessa di Coigny intende dare una festa nel suo castello. Il giovane servitore Gerard è intento ad addobbare la serra per la festa imminente e rimugina fra sé il disprezzo per i padroni. L’unico membro della famiglia che è oggetto del suo odio è la contessina Maddalena, della quale è segretamente innamorato. Alla festa prende parte il poeta Andrea Chénier che subisce le critiche di Maddalena poiché non scrive poesie alla moda. Il giovane difende con forza i suoi ideali contro i costumi corrotti dell'epoca, che stanno portando la società alla decadenza, e scongiura Maddalena, dalla cui giovinezza è rimasto colpito, rispettare di  più un sentimento gentile come l'amore, ormai disprezzato dalla società. Maddalena, colpita dalle parole di Chénier, si scusa con il giovane. Inizia la festa, ma viene interrotta poco dopo dall'ingresso di un gruppo di mendicanti che Gerard ha fatto entrare. La contessa rimprovera il suo servo che, offeso, si toglie la livrea e si allontana con i suoi amici poveri. La festa riprende e gli invitati danzano la gavotta.

 

- GUARDA L'OPERA. Rappresentazione storica del 1955 al Teatro alla Scala. Tra il cast Mario Del Monaco e Antonietta Stella.

(fonti: www.ilgiorno.it, www.cantarelopera.com, www.youtube.com )

 

 Contattateci  via mail per maggiori informazioni sui nostri corsi di di italiano.

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ITALIAN SCHOOL IN MILAN

Via Ponte Vetero 21

e-mail: ilcentro@ilcentro.net

Tel.: +39 02 86.90.554

Fax: +39 02 86.90.754

P.IVA 08478280152

Skype Us

Skype logo