Il Pulcino cosmico di Gianni Rodari avvicina un elemento tradizionale (un animale parlante) a due elementi moderni: la tecnologia e il desiderio fantascientifico di anticipare il futuro. Il racconto è fantastico e pure un po’ surreale, ma riesce a trasmettere comunque un messaggio: ci si prepara a un futuro diverso.

"L'anno scorso a Pasqua, in casa del professor Tibolla, dall'uovo di cioccolata sapete cosa saltò fuori?
Sorpresa: un pulcino cosmico; simile in tutto ai pulcini terrestri, ma con un berretto da capitano in testa e un'antenna da televisione sul berretto.
Il professore, la signora Luisa e i bambini fecero tutti insieme: Oh! - e dopo questo
«Oh!»non trovarono più parole. Il pulcino si guardava intorno con aria malcontenta.
Come siete indietro su questo pianeta! - osservò.
Qui è appena Pasqua; da noi, su Marte
Ottavo, è già mercoledì del mese venturo.
Ma con gli anni siamo avanti di venticinque.
Fece quattro passi in su e borbottò:
Che seccatura! Avete rotto l'uovo volante e io non potrò più ritornare su Marte Ottavo.
Perché questo uovo è una nave spaziale travestita da uovo di Pasqua, e io sono il suo comandante travestito da pulcino."

Questa poesia proviene da: Racconto di Gianni Rodari - Il pulcino cosmico - Racconti di Pasqua

Buona Pasqua a tutti!

ITALIAN SCHOOL IN MILAN

Via Ponte Vetero 21

e-mail: ilcentro@ilcentro.net

Tel.: +39 02 86.90.554

Fax: +39 02 86.90.754

P.IVA 08478280152

 

Privacy

 

 

Skype Us

Skype logo